REGIONE SICILIA AVVISO 20/ 2018 PER IL FINANZIAMENTO DI TIROCINI OBBLIGATORI E NON OBBLIGATORI DELLE PROFESSIONI ORDINISTICHE

Definizioni:

a) Tirocinio professionale

Nel presente Avviso con il termine “tirocinio” si intende il periodo di pratica non obbligatorio e obbligatorio, secondo i rispettivi ordinamenti, per l’accesso alle professioni ordinistiche.

Per quanto riguarda le professioni che non richiedono un tirocinio obbligatorio, il tirocinio professionale consiste nello svolgimento, a tempo pieno, di un periodo di apprendimento e di formazione professionale presso il soggetto ospitante sotto la supervisione di un tutor professionale

Lo svolgimento del tirocinio professionale, per le professioni in cui è previsto il tirocinio obbligatorio, è regolato dalla relativa normativa stabilita per il singolo Ordine o Collegio professionale

b) Tirocinante o destinatario

Con il termine “tirocinante o destinatario” si intende un giovane che ha conseguito il titolo di studio necessario per l’accesso alle professioni ordinistiche e intende svolgere un’esperienza di apprendimento e formazione professionale, nei casi in cui non è previsto il tirocinio obbligatorio, oppure

Un giovane iscritto al registro dei praticanti, per le professioni in cui è previsto il tirocinio obbligatorio, presso un Ordine o un Collegio professionale.

Il tirocinante è il destinatario del presente Avviso ed è un giovane in età compresa tra 18 e 35 anni (36 non compiuti) all’atto della presentazione della domanda di partecipazione.

É il tirocinante che presenta la domanda di rimborso tramite l’azienda ospitante e che qualora finanziato assume il ruolo di beneficiario.

c) Soggetto ospitante

Con il termine “soggetto ospitante” si intende l’impresa o altro soggetto privato o ente pubblico presso cui viene svolto il tirocinio e che può presentare domanda di rimborso in favore del tirocinante nell’ambito del presente avviso.

d) Tutor professionale

Professionista iscritto all’albo di un ordine o Collegio professionale da almeno 5 anni, che su incarico del soggetto ospitante, laddove non coincidente, cura la formazione del tirocinante nell’ambito delle rispettive competenze professionali. Nel caso di soggetto ospitante privato il tutor è il titolare dello studio che accoglie il tirocinante, uno dei professionisti associati o il titolare dell’attività.

ARTICOLO 3 – DURATA DEL PERIODO DEL TIROCINIO PROFESSIONALE AMMISSIBILE

1. La durata massima del periodo ammissibile a finanziamento è al massimo di 12 mesi di tirocinio sia per quelli obbligatori che per quelli tirocini non obbligatori.

2.Nel caso di tirocini già in corso l’ammissibilità del finanziamento è riconosciuta a partire dalla data di approvazione della graduatoria dei soggetti ammessi purché il periodo di svolgimento rimanente del tirocinio sia non inferiore a 6 mesi.

REQUISITI DEL TIROCINANTE

Nel momento della presentazione della domanda di ammissione al contributo da parte del soggetto ospitante, il tirocinante deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

a) essere residente o domiciliato nel territorio della Regione Siciliana;

b) avere un’età compresa tra i 18 anni (compiuti) e un’età non superiore a 35 anni (36 non compiuti);

c) aver conseguito un voto di laurea minimo di 90/110 o, per le professioni che richiedono il conseguimento del diploma di scuola superiore, un voto di diploma minimo di 70/100;

d) non aver riportato condanne penali e non aver procedimenti penali in corso;

e) essere nella condizione di non occupato;

f) non avere in corso un contratto di lavoro subordinato o parasubordinato o autonomo con il soggetto ospitante;

g) per le professioni in cui è previsto il tirocinio obbligatorio, essere regolarmente iscritto al registro dei praticanti presso un Ordine o Collegio professionale nell’ambito della Regione Siciliana;

h) non essere ancora iscritto all’ordine/collegio/albo al quale il tirocinio si riferisce, né aver superato l’esame di stato per l’iscrizione allo stesso; l’iscrizione/preiscrizione all’ordine/collegio/albo per il quale il tirocinio viene finanziato o il superamento dell’esame di stato determina l’automatica conclusione del periodo di tirocinio.

Il tirocinante – ad eccezione delle ipotesi riportate di seguito – è tenuto a:

a) compilare la scheda di rilevazione dati di cui all’allegato E all’Avviso:

b) svolgere il tirocinio professionale senza interruzioni assicurando una presenza continuativa accertata attraverso la firma di un registro di presenza.

c) redigere, con cadenza bimestrale una relazione dettagliata sull’attività svolta e con una auto valutazione riguardo al conseguimento degli obiettivi formativi previsti e completa del prospetto di riepilogo delle ore di tirocinio realizzate nel periodo di interesse. Questa relazione deve essere controfirmata dal tutor professionale e vistata dall’ordine/collegio/albo di riferimento.

d) compilare il questionario di gradimento (allegato F)

 

INDENNITA’ DI PARTECIPAZIONE

  1. Al tirocinante è riconosciuta un’indennità di partecipazione per lo svolgimento del tirocinio professionale pari nel complesso a € 600,00 mensili lorde per un periodo della durata massima di 12 mesi.
  2. Questa indennità è corrisposta solo al raggiungimento minimo per ciascun mese del 70% delle ore previste mensilmente dal percorso di tirocinio. Il tirocinante, al fine di documentare le ore di attività svolte, dovrà controfirmare i registri presenza (cfr. art. 5. 2) firmati dal soggetto ospitante.
  3. Il tirocinante ha diritto a una interruzione del tirocinio per malattia, infortunio e maternità che può protrarsi per un periodo pari o superiore ad un terzo della durata del tirocinio medesimo. Il periodo di sospensione non concorre al computo della durata complessiva.
  4. L’indennità di partecipazione è erogata con cadenza semestrale al tirocinante dall’Amministrazione regionale, a mezzo bonifico bancario o domiciliato presso Poste Italiane SpA, a seguito della trasmissione da parte del soggetto ospitante della richiesta di pagamento del tirocinante con annesso il registro di presenza firmato dal tirocinante e dal tutor professionale e dell’avvenuta verifica della documentazione ricevuta da parte dei servizi dell’amministrazione regionale competente.
  5. La causale dei pagamenti deve recare la dicitura “indennità per tirocinio” e il periodo al quale si riferisce il pagamento.

PRESENTAZIONE DOMANDA DA PARTE SOGGETTO OSPITANTE

La domanda telematica va presentata dal soggetto ospitante secondo 3 finestre:

Finestre Periodo Risorse Obblighi
Prima Dal 21/5/2018 al 30/6/2018 € 5.000.000,00 Avvio tirocini entro e non oltre il 15/12/2018
Seconda Dal 17/9/2018 al 30/10/2018 € 5.000.000,00 Avvio tirocini entro e non oltre il 29/3/2019
Terza Dal 7/1/2019 al 15/2/2019 € 5.000.000,00 Avvio tirocini entro e non oltre il 28/6/2019

l bando prevede la selezione “a sportello” (secondo l’ordine temporale di presentazione) delle domande, quindi è fondamentale che le risorse selezionate siano disponibili al tirocinio;

In caso di uguale orario di presentazione domanda la Regione darà priorità alle domande che riguardino tirocinanti di sesso femminile e/o di minore età anagrafica.

Num tirocinanti richiesti:  2

Area di inserimento:

  • 1 area digital servizi informatici (laurea ingegneria informatica o similari)
  • 1 area operation (laurea ingegneria gestionale, economia o similari)

 

You may also like

Leave a comment