“Donazione minicar e tricicli per il reparto di Chirurgia Pediatrica del Policlinico Giaccone di Palermo”

Questa mattina, presso il reparto di Chirurgia Pediatrica del Policlinico Giaccone di Palermo, ha avuto luogo la consegna ufficiale di 4 tra minicar e tricicli.

Destinati ai piccoli pazienti del reparto di chirurgia del nosocomio, i ludici mezzi di trasporto, donati da INNOGEA, sostituiranno le barelle utilizzate per accompagnare i bimbi in sala operatoria.

Il progetto, che ha già riscontrato grande successo negli ospedali che l’hanno realizzato, mira, attraverso il gioco, a tranquillizzare i bambini ricoverati, cercando di rendere loro più lieve la paura con cui convivono nella esperienza di un intervento chirurgico.

I bambini da ora in poi potranno arrivare in sala operatoria a bordo di una mini-car , con i genitori e un operatore dedicato a fianco. In questo modo il momento di ansia sarà trasformato in gioco, atto che, come sperimentato, si rivela importantissimo per superare lo stress da ricovero nei piccoli.

La consegna ad opera di INNOGEA rappresentata dall’ Ing. Marco Lampasona, Presidente della Società, insieme ai suoi partner Sandro Siniscalchi, Vittorio Scaffidi Abbate, Giuseppe Farruggia, Piergiulio Lauriano, è avvenuta alla presenza del Direttore del Policlinico, dott. Fabrizio Di Bella, del prof. Giovanni Corsello, Direttore del Dipartimento Materno-Infantile, del prof. Marcello Cimador.

“E’ un piccolissimo gesto, quello che abbiamo fatto, ma che ha un valore simbolico molto importante almeno per noi. L’umanizzazione delle cure è sicuramente uno degli elementi principali della qualità clinica, ancor di più quando i pazienti sono bambini. Abbiamo voluto scrivere sui parabrezza delle minicar“vado a fare un pit stop” con la speranza che la sala operatoria si trasformi, nel loro immaginario, in un box della formula 1. Si entra e si esce piu veloci di prima. Ringrazio il Policlinico e tutti i suoi Dirigenti per aver accolto con tanto entusiasmo la nostra idea”.

“A nome del Policlinico, e mio personale, ringrazio l’Ing. Marco Lampasona per la donazione che ha voluto destinare alla Chirurgia Pediatrica – ha dichiarato Fabrizio Di Bella. Questa donazione è un esempio di attenzione verso la nostra struttura e attesta la sensibilità e la vicinanza nei confronti dei piccoli pazienti che si rivolgono quotidianamente al nostro Policlinico”.

Ufficio Stampa

Filippa Dolce

“Rapporto sulla qualità degli Outcomes Clinici della Regione Piemonte”

Al fine di approfondire le analisi riportate nel rapporto nazionale, considerate le notevoli differenze del servizio sanitario nazionale tra i vari contesti territoriali, Innogea ha provveduto a declinare il rapporto nazionale sulla qualità degli outcomes clinici anche a livello di singola regione……Vi proponiamo di seguito il Rapporto della Regione Piemonte invitandovi alla lettura integrale dell’articolo pubblicato sulla quinta edizione del nostro House Organ Articolo Rapporto esiti clinici Piemonte

Buona lettura!

“Aggiornamento Rapporto AIOP-INNOGEA sulla qualità degli Outcomes Clinici Nazionali”

“Dopo la presentazione del primo Rapporto AIOP-INNOGEA sulla qualità degli outcomes clinici avvenuta nell’ambito della 55a Assemblea Generale dell’Associazione Italiana Ospedalità Privata (AIOP) svoltasi a Cernobbio dal 9 al 12 maggio scorso, Innogea ha provveduto alla redazione del Rapporto sulla qualità degli outcomes clinici nell’ospedalità privata su dati del Programma nazionale esiti 2018″………..Vi proponiamo la lettura dell’articolo completo pubblicato sull’ultima edizione del nostro House Organ in cui Vi aggiorniamo sul Rapporto AIOP-INNOGEA sulla qualità degli Outcomes Clinici Nazionali Articolo aggiornamento Rapporto Aiop- Innogea qualità outcomes clinici nazionali 

Buona lettura!

“Formazione Innogea” Corso Auditor / Lead Auditor Sistemi di Gestione Salute e Sicurezza- MOD 2

Prosegue la formazione continua del “Team Operation” di Innogea con tre giorni di studio ed approfondimento sulla norma UNI ISO 45001:2018 relativa a “Sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro – Requisiti e linee guida”. Il corso dal titolo Auditor / Lead Auditor Sistemi di Gestione Salute e Sicurezza- MOD 2 – CEPAS è validato dal CEPAS (primario organismo di certificazione delle competenze professionali) e tenuto dal Bureau Veritas. Esso conferisce ai consulenti del team operation Innogea i titoli formativi necessari per l’esecuzione di audit su sistemi di gestione della salute e sicurezza di qualunque livello (compresi gli audit di parte terza).  Con questo corso si completa il programma formativo 2019 che ha visto i consulenti del team impegnati in oltre 100 ore d’aula. Ma l’empowerment della squadra non ha sosta… È già pronto, infatti, il programma formativo 2020 altrettanto impegnativo e sfidante!

“Rubrica Qualità Clinica” indicatore “Infarto Miocardico Acuto”

Continuiamo l’approfondimento degli indicatori sulla nostra Rubrica Qualità Clinica e al quarto appuntamento Vi parliamo di “Infarto Miocardico Acuto – Percentuale di casi trattati con Angioplastica Coronarica Transluminale Percutanea (PTCA) entro 2 giorni (PNE 2018)”

Ecco l’articolo completo Articolo Indicatore Infarto Miocardico Acuto – Percentuale di casi trattati con Angioplastica Coronarica Transluminale Percutanea (PTCA) entro 2 giorni (PNE 2018)

buona lettura

Marco Lampasona

“Rubrica Qualità Clinica” indicatore “Infarto Miocardico Acuto – Mortalità a 30 gg (PNE 2018)”

Eccoci al terzo appuntamento con la nostra “Rubrica Qualità Clinica”:

continuiamo l’approfondimento degli indicatori parlando di “Infarto Miocardico Acuto – Mortalità a 30 gg (PNE 2018)”

Di seguito articolo completo Articolo Indicatore Infarto Miocardico Acuto

buona lettura

Marco Lampasona

“Rubrica Qualità Clinica” indicatore “By-pass aortocoronarico e del relativo indicatore di esito “Mortalità a 30 gg”

Eccoci oggi con il secondo appuntamento con la nostra “Rubrica Qualità Clinica”:

Continuiamo l’approfondimento degli indicatori parlando di “By-pass aortocoronarico e del relativo indicatore di esito “Mortalità a 30 gg”.

Di seguito articolo completo Articolo Indicatore By-pass aortocoronarico – Mortalità a 30 gg (PNE 2018)

buona lettura

Marco Lampasona

 

“Governo Clinico: Raccomandazione Ministero della Salute n.19”

Nel mese di novembre è stata pubblicata dal Ministero della Salute la “RACCOMANDAZIONE PER LA MANIPOLAZIONE DELLE FORME FARMACEUTICHE ORALI SOLIDE”.
Quest’ultima si inserisce, in modo organico, nell’ampio panorama di documenti che, dal 2007 in poi, il Ministero ha emesso con continuità per guidare il miglioramento del governo clinico delle organizzazioni sanitarie con particolare riferimento a quegli elementi di rischio dove maggiormente si addensano gli eventi avversi e gli eventi sentinella.
Molte di queste Raccomandazioni sono già intervenute nella complessa materia della gestione dei farmaci.
Ricordiamo al riguardo:
• la Raccomandazione n. 1 sul corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di cloruro di potassio – KCl – ed altre soluzioni concentrate contenenti potassio;
• la Raccomandazione n. 7 per la prevenzione della morte, coma o grave danno derivati da errori in terapia farmacologica;
• la Raccomandazione n. 12 per la prevenzione degli errori in terapia con farmaci “lookalike/sound-alike;
• la Raccomandazione n. 14 per la prevenzione degli errori in terapia con farmaci antineoplastici;
• la Raccomandazione n. 17 per la riconciliazione della terapia farmacologica;
• la Raccomandazione n. 18 per la prevenzione degli errori in terapia conseguenti all’uso di abbreviazioni, acronimi, sigle e simboli;
L’ultima Raccomandazione intende far sì che le organizzazioni sanitarie si dotino di una procedura robusta per gestire una pratica (la divisione la triturazione/frantumazione/polverizzazione di compresse) troppe volte lasciata alla gestione estemporanea, non standardizzata e priva di visione sistemica da parte del personale infermieristico.
Il work flow di tale procedura dovrebbe prevedere i seguenti step:
1. Un corretto processo di definizione e aggiornamento del prontuario farmaceutico e di una specifica “do not crush list”;
2. Un processo di prescrizione farmacologica che tenga conto dei criteri di priorità definiti dalla raccomandazione;
3. Un processo di analisi preliminare e valutazione del rischio ogni qual volta ciò si renda necessario;
4. Un processo di manipolazione e somministrazione sicuro.
Per maggiori informazioni sull’implementazione delle raccomandazioni ministeriali all’intero delle organizzazioni sanitarie, sui sistemi informativi funzionali al miglioramento del governo clinico e sull’addestramento del personale invia una mail a info@innogea.com.

“Innovazione: principio cardine per il Servizio Sanitario del Terzo Millennio”

Oggi Vi consigliamo di leggere l’articolo “Innovazione: principio cardine per il Servizio Sanitario del Terzo Millennio” del nostro Direttore del Board Scientifico Dr. Vittorio Scaffidi Abbate
Leggi articolo Innovazione
L’articolo si trova sull’ultima edizione del nostro House Organ che potete sfogliare e leggere di seguito

House Organ

 

WordPress Video Lightbox