“Aggiornata la nostra cartella clinica con la gestione dei casi sospetti da Covid-19”

Facendo seguito alla pubblicazione della “Linea Guida Innogea: misure organizzative per la prevenzione da contagio e per la gestione dei casi sospetti nelle strutture sanitarie”, lil nostro ERP sanitario CareMed è stato arricchito di una scheda specifica per lo screening di casi sospetti di contagio da virus COVID-19.

La scheda di monitoraggio è associata a tutti i setting assistenziali (Ricoveri, Specialistica Ambulatoriale, RSA, CTA, Riabilitazione ex art. 26 etc.) e, tramite una serie di quesiti da porre al paziente, permette di individuare con prontezza eventuali casi sospetti, attivando un alert qualora la verifica abbia esito positivo.

La nuova scheda di monitoraggio è accessibile da subito per tutti i clienti di Innogea Nuova scheda Caremed per il monitoraggio dei casi sospetti di virus COVID-19

Il nuovo software per il monitoraggio degli esiti clinici “Caredata clinical outcomes analytics”

Oggi Vi consigliamo la lettura dell’articolo “Il nuovo software per il monitoraggio degli esiti clinici” pubblicato sull’ultima edizione del nostro House Organ:
In occasione della 55° Assemblea Generale AIOP svoltasi a Cernobbio lo scorso maggio, Innogea (main sponsor AIOP) ha presentato l’ultima nata della propria suite di soluzioni informatiche a supporto delle strutture sanitarie e sociosanitarie: “Caredata Clinical Outcomes Analytics” caredata.innogea.com
Leggi articolo Caredata COA

“CAREDATA Clinical Outcomes Analytics” il primo healthcare data analytics per l’ospedalità privata

In occasione della 55ª Assemblea Generale AIOP che si svolgerà il prossimo 10 e 11 Maggio a Cernobbio Como presso il Centro Congressi Villa Erba, presenteremo “CAREDATA – Clinical Outcomes Analytics” la prima soluzione web che consente al management sanitario di analizzare le performance cliniche della propria struttura sulla base degli indicatori di esito di cui al Programma Nazionale Esiti del Ministero della Salute.
In particolare, la soluzione consente, per ogni intervento sanitario monitorato dal PNE, le seguenti elaborazioni:
• numero casi trattati e percentuale rispetto al totale dei casi trattati dal “privato” a livello regionale;
• valore dell’indicatore di esito e confronto con media nazionale, con esiti altri operatori privati in forma anonimizzata con relativo grafico di dispersione;
• ranking della struttura;
• esito minimo richiesto dalla normativa (se presente);
• giudizio sintetico sulla performance clinica.

Attraverso CAREDATA, il management sanitario può rapidamente:
• rilevare eventuali gap rispetto allo standard minimo;
• confrontarsi con gli altri operatori per ogni intervento sanitario (in forma anonimizzata);
• individuare le aree critiche su cui intervenire;
• storicizzare i dati negli anni;
• avere un quadro completo dei propri esiti e della propria posizione rispetto al contesto di riferimento per pianificare eventuali percorsi di miglioramento continuo.

Per maggiori informazioni consulta caredata.innogea.com o scrivi a info@innogea.com

“La Firma Digitale delle Cartelle Cliniche e la Conservazione Sostitutiva”

Oggi Vi parliamo della Firma Digitale delle Cartelle Cliniche e della Conservazione Sostitutiva, grazie al nostro Direttore area Digital Ing. Giuseppe Farruggia per l’interessante articolo pubblicato sul nostro House Organ che Vi invitiamo a leggere qui articolo Giuseppe Farruggia

“Un percorso quello descritto che consente di migliorare efficienza ed efficacia di una serie di processi, di eliminare attività a scarsissimo valore aggiunto, di ridurre gli errori e di rispettare l’ambiente”.

WordPress Video Lightbox