Assistenza residenziale agli anziani – Requisiti del servizio LA NORMA UNI 10881

La stagione delle norme di carattere generalista è terminata. Dopo una lunga e proficua stagione in cui le organizzazioni di ogni settore merceologico hanno beneficiato dell’apporto positivo in termini di ottimizzazione dei processi, standardizzazione dei prodotti e dei servizi, guida al miglioramento, soddisfazione del cliente dato dalla norma ISO 9001 è arrivato il tempo in cui è maturata la consapevolezza che ogni settore, ogni disciplina, ogni area delle attività produttive ha i propri gold standard frutto della naturale evoluzione dei processi verticali dell’area stessa e del consolidamento delle best practice. Ecco che molte organizzazioni, hanno sentito l’esigenza di affiancare al proprio sistema di gestione per la qualità certificato o comunque conforme alle ISO 9001 anche un sistema di dettaglio, complementare ed integrativo del precedente, basato su specifici standard verticali. Non sfuggono a tale logica le strutture residenziali che erogano servizi rivolti ad utenti anziani autosufficienti, semi-autosufficienti o non autosufficienti e con patologie senili con particolare riferimento alle Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA). Il normatore ha infatti messo a disposizione di tali tipologie di strutture un interessante standard: La norma UNI 10881 recante requisiti del servizio di Assistenza residenziale agli anziani. Non è un caso che nelle premesse della norma si recita testualmente: La presente norma tiene conto della specificità dei servizi alla persona e alla comunità. Essa, è complementare alla UNI EN ISO 9001:2008 (NDR: oggi ISO 9001:2015) che rappresenta il riferimento per l’attuazione e la gestione di un sistema di gestione per la qualità aziendale.

L’adozione e l’implementazione della UNI 10881 comporta tangibili benefici tanto per l’organizzazione socio-sanitaria quanto per i suoi ospiti. La norma, infatti, ove correttamente applicata aiuta l’organizzazione a dare maggiore enfasi alla centralità dell’individuo e della sua unicità di caratteristiche e di bisogni, a curare meglio i processi di presa in carico e pianificazione individualizzata della cura e dell’assistenza. Lo standard, inoltre aiuta a governare meglio gli esiti delle prestazioni socio-sanitario-assistenziali. Specifico requisito infatti è quello di garantire che gli obiettivi specifici dei progetti individualizzati e dei progetti trasversali siano correlati ad indicatori misurabili e che vengano individuati e definiti i risultati attesi (anche in termini di efficacia dell’intervento) nei confronti degli ospiti della struttura.

Una RSA certificata UNI 10881, più di altre, dà ai propri utenti e alle loro famiglie, garanzia di adeguatezza del servizio offerto attraverso procedure di presa in carico efficaci; personalizzazione della pianificazione ed esecuzione della cura e dell’assistenza socio-sanitaria; comfort degli spazi residenziali; pulizia e sicurezza della struttura; disponibilità di servizi accessori; attività di socializzazione; responsabilità del personale sanitario.

La norma richiede esplicitamente che l’organizzazione offra servizi socio-assistenziali e socio-sanitari che favoriscano realmente il recupero o il mantenimento dell’autonomia della persona e a tale scopo richiede che siano definiti specifici protocollo assistenziali come ad esempio:

  • Alzata;
  • Mobilizzazione,
  • Deambulazione assistita;
  • Posturazione antidecubito;
  • Igiene personale;
  • Prevenzione e gestione delle cadute;
  • Incontinenza;
  • Contenzione fisica;
  • Prevenzione e gestione delle fughe;
  • Gestione dei casi di decesso;
  • Gestione della proprietà dell’ospite;
  • Gestione delle emergenze cliniche);
  • Gestione delle emergenze organizzative (per esempio situazioni improvvise di grave carenza di organico);
  • Gestione delle emergenze tecnologiche (per esempio black out).

La norma declina con specifici requisiti di dettaglio fasi cruciali dell’erogazione dei servizi quali:

  • La fase di ammissione;
  • La fase di inserimento;
  • La progettazione individualizzata e la definizione del piano personalizzato i quali devono essere definiti sulla base delle caratteristiche uniche dell’utente, dei suoi bisogni e del suo contesto sociale e familiare, nonché dei risultati attesi. Il punto declina in dettaglio anche i contenuti minimi sia del progetto individualizzato che del piano personalizzato con particolare riferimento alle attività indirizzale all’autonomia personale alle attività riabilitative e a quelle di socializzazione.
  • La realizzazione dei servizi, con specifico riferimento all’attuazione di quanto pianificato e a quanto deve essere riportato e rendicontato nella cartella personale dell’ospita, compresi gli obblighi di riesame dei piani, gestione delle modifiche e verifica dei risultati conseguiti.
  • L’assistenza ed il supporto nel caso di assenza temporanea;
  • La fase di dimissione
  • Le attività comuni
  • La valutazione della soddisfazione degli utenti e dei committenti;
  • La definizione dei ruoli e delle responsabilità
  • I requisiti specifici per il personale

Una sezione specifica della norma è dedicata alla progettazione ed implementazione di servizi innovativi.

La norma infine presenta in allegato:

  • Un catalogo di indicatori di struttura, di processo e di esito utili per tenere sotto controllo l’efficacia delle attività svolte secondo i requisiti della norma stessa;
  • Specifici esempi di obiettivi aggregati rispetto ai servizi ed alle prestazioni da erogare da parte delle diverse figure professionali;
  • I contenuti tipici del regolamento interno della struttura richiesto dalla norma per una corretta, completa e veritiera informazione verso l’utente.

INNOGEA si pone da sempre lo scopo di migliorare la competitività degli healthcare providers e sostenere modelli di value based care centrati sulla salute e sul benessere della persona. Riteniamo che l’adozione, da parte di una RSA o di una struttura residenziale per anziani, dello standard UNI 10881 vada esattamente in questa direzione. Promuovere tale standard, raccomandarlo alle strutture clienti e non clienti ed infine, avere l’onore ed il piacere di supportare le organizzazioni nel processo di implementazione è parte della nostra ragion d’essere.

You may also like

Leave a comment